LOCATION
SEOUL, SOUTH KOREA
CLIENT
PUBLIC ADMINISTRATION
PROGRAM
INFRASTRUCTURE - FERRY TERMINAL
STATE
COMPETITION
TEAM
CSMA

Al mattino, la città inizia a svegliarsi e i cittadini iniziano le loro prime attività , così tutti gli abitanti di Seul iniziano a pianificare la loro giornata.

Il parco che fronteggia il fiume offre un panorama ideale ai primi runners che cercano la quiete mattutina. Di questa quiete godranno anche gli addetti alla sicurezza della marina che prima dell’arrivo degli impiegati controllerano l’edificio, accertandosi che tutto sia pronto. Saranno i primi protagonisti della giornata, forse gli unici a godere del perfetto silenzio che gli darà la sensazione di camminare noi in semplici corridoi ma per le vie  di un piccolo paese, che nasconde spazi per farli scoprire pian piano ad ogni passo. 

Il silenzio verrà interrotto dall’arrivo dei primi impiegati della marina, che  dalla metro attraverseranno il parco fino a giungere attraverso il pontile all’interno della marina concedendosi un caffè al sorgere del sole, prima di cominciare la giornata lavorativa, in previsione dei numerosi arrivi e delle numerose partenze.

La zona portuale si popolerà anche dei diportisti, i quali raggiungeranno gli addetti alla manutenzione e pulizia delle imbarcazioni, per verificare se tutto è pronto per iniziare la loro attività. Le scuole di vela così saranno pronte ad aprire al pubblico dei più piccoli desiderosi di imparare, ma anche ai più competitivi che si allenano per le gare.

La marina, insieme al porto e al parco, diventa una macchina perfetta in grado di funzionare alla perfezione per tutta la giornata. E’ un luogo perfetto per chi ogni giorno lavora lì dentro, è anche luogo di attrazione turistica e punto di riferimento per i cittadini.

I runners dopo il loro allenamento amano passeggiare fino alla marina per concedersi una buona colazione nel bar interno, che con vista diretta sul fiume, regala uno scenario idilliaco. Nessun modo sembra migliore per iniziare la giornata.

Questo luogo sarà protagonista di spostamenti, arrivi e partenze, sottolineati da luoghi di sosta (isolotti/piattaforme) e percorsi ( pontili/passerelle). Ognuno usufruirà degli spazi in modo differente; troveremo il pendolare che ogni giorno per questioni lavorative è “costretto” a spostarsi, e che non si troverà mai ad aspettare in luogo noioso ma altamente stimolante. La marina sarà il punto di arrivo e partenza dei turisti , diventa cosi il biglietto da visita per la città di Seul. Un gran numero di turisti, invece, visiterà spontaneamente la Il parco e la marina, alcuni di loro dedicheranno la loro giornata ad un’escursione in barca che li porterà in giro a godere delle principali attrazioni, altri preferiranno dedicare la giornata ad una lezione di vela e altri ancora invece approfitteranno della mostra itinerante di Dali che verrà ospitata per due mesi all’interno della marina.

I suoi dipinti si trovano nella sala grande, destinata alle mostre.. le sue sculture invece saranno sparse per le varie vie dell’edificio e in particolare una delle sue sculture è stata donata per essere posta al centro della “piazza interna” creata dai vari edifici, che assume un ruolo importante di smistamento di percorsi ma anche di sosta grazie agli arredi disegnati ad hoc per arrichire lo spazio. Tutto sarà curato nel dettaglio per offrire degli spazi che siano piacevoli ed in armonia con il paesaggio intorno.

Nel tardo mattino si vedranno arrivare i primi bambini per la loro lezione di vela, che felicemente correrrano lungo il pontile, saluteranno i loro maestri e si prepareranno per la lezione usufruendo degli spogliatoi a loro dedicati. Alcune delle loro mamme intanto approfiterrano della lezione di yoga al parco mentre altre ne approfitteranno per fare la spesa all’interno della piccola bottega che vende prodotti Bio e per comprare gli ultimi prodotti per la cura della pelle.

Altri ragazzi arriveranno per il workshop sull’influenza dell’arte nello sviluppo della persona, svariati spazi si prestano a quest’attività che puo essere svolta sia internamente che esternamente usufruendo del tetto dell’edificio. 

E’ soprattutto per l’ora di pranzo che l’edificio prende vita e che tutti possono godere, attraverso percorsi, scale e rampe dell’ edificio nella sua interezza. Stare sul tetto regala una meravigliosa vista, e offre la possibilità di vivere una nuova esperienza. Leggere un buon libro con la città alle spalle e il fiume di fronte è un grande privilegio.

E’ un luogo che chi va di fretta è felice di attraversare, ma è prima di tutto un luogo da vivere e scoprire. Le vie interne articolano dei percorsi che renderanno continuo un edificio frammentato. Le rampe e le scale uniranno tre edifici che mantenendo la loro indipendenza danno l’impressione di volersi ad un certo punto collegare tra loro senza mai farlo realmente.

Sembrerà sempre di essere all’interno di un contesto vario e diversificato. Tutto verrà naturale, dal vedere la mostra al giro in barca, dalla lezione di vela al pranzo tra amici, dalla corsa alla giornata lavorativa, dalla partenza al mattino fino al ritorno all’ora del tramonto. L’edificio è vetrato proprio per garantire il massimo della trasparenza e visibilità. Il luogo si presta ad essere vissuto da tutti e tutte le esperienze che ruotano intorno ad esso.

Nel Frattempo i pendolari torneranno e alcuni di loro sceglieranno se godere del tramonto sorseggiando un bicchiere di vino in compagnia dei colleghi, le giovani coppie saranno sul tetto ad ammirare il tramonto e il paesaggio intorno. Intanto arriva la sera, i turisti andranno via, e i cittadini  si recheranno per il loro appuntamento settimanale che  prevede la proiezione di un film sotto le stelle; il tetto verrà cosi allestito come se fosse una sala cinematografica. 

Quando anche l’ultimo traghetto sarà arrivato, quando l’ultima nave porterà indietro i turisti che hanno cenato sul fiume godendo della vista sul parco, sulla marina e sulla città; quando la marina tornerà al suo silenzio gli addetti alla sicurezza torneranno i protagonisti di questo magico scenario.

Ph. 02 87166992

Email. progetti@centrostilemilano.com

Via Ripamonti, 137

20138, Milano - Italy

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon

csma.

 © 2018 by